Home / Articoli / Come effettuare la toelettatura cane







Di seguito troverai alcuni utili consigli per eseguire in casa la toelettatura del tuo cane e risparmiare cosi sul costo toelettatura proposto dai professionisti.

L’importanza della toelettatura cane per la salute e l’igiene dell’animale.

Una regolare toelettatura è fondamentale per mantenere il vostro cane sempre in perfetta salute. Attraverso la spazzolatura del manto è possibile tenere sotto controllo la presenza di eventuali parassiti, infezioni o alterazioni della pelle, ed intervenire poi su accumuli di pelo al fine di mantenerlo sempre lucido e morbido. Il bagnetto, inoltre, è un momento molto utile perché rafforza il rapporto dell’animale con il proprio padrone.

E’ importante procedere gradatamente e cercare di abituare il cane fin da cucciolo alle normali operazioni di lavaggio e cura del manto agendo con pazienza e dolcezza in modo da ottenere la maggiore collaborazione possibile.

Quali sono le principali operazioni da eseguire per la cura del pelo del cane?

Innanzitutto è bene considerare che le operazioni di toelettatura di un cane dipendono da fattori quali la razza a cui appartiene e la tipologia del pelo. Quotidianamente, possiamo prenderci cura del nostro fedele amico attraverso la regolare spazzolatura.

Occorre innanzitutto fare distinzione tra la toelettatura cani di razza a pelo lungo, pelo medio e a pelo corto: i primi richiedono di essere pettinati con regolarità, i cani a pelo corto invece vanno spazzolati una volta alla settimana, lucidando il pelo con un guanto apposito. Inoltre, i cani a pelo lungo hanno bisogno di essere pettinati in modo da sciogliere i nodi, a tal fine è opportuno utilizzare un corretto attrezzo come il taglianodi. Esigenze diverse hanno invece i cani dotati di fitto sottopelo per i quali è importante spazzolare il manto in modo più energico.

Alcuni consigli su come fare il bagno al vostro cane.

L’acqua del bagnetto deve essere tiepida, lo shampoo non aggressivo e delicato sulla cute del cane e che dovrete massaggiare bene su tutta la superficie, facendo attenzione ad escludere il muso e soprattutto gli occhi.

Il lavaggio del cane rappresenta una delle prime fasi delle operazioni di toelettatura ed è indispensabile per eliminare lo sporco; risulterà più semplice se avrete prima spazzolato il pelo in modo da agevolare le successive operazioni. Dopo lo shampoo si può utilizzare del balsamo per fornire protezione alla cute particolarmente grassa dei cani a pelo corto e per ristrutturarne il pelo; nei cani a pelo lungo, il balsamo è utile per dare lucentezza, morbidezza e volume.

Dopo il lavaggio, potete applicare se necessario soluzioni anti-parassitarie e asciugare il cane utilizzando un asciugamano pulito o gli appositi panni; il phon può essere usato specialmente d’inverno facendo attenzione a tenerlo alla giusta distanza.

In generale, possiamo concludere che i cani di taglia grande o a pelo lungo vanno lavati più spesso di quelli piccoli: ricordate comunque che bagni troppo frequenti sono sconsigliati in quanto eliminano dalla pelle il suo naturale strato lipidico protettivo.

Per i cuccioli, invece, si consiglia di attendere la fine del ciclo delle vaccinazioni, ovvero verso i tre mesi di vita.

A conclusione della toelettatura potete procedere alla cura di denti ed orecchie.

Tenere le orecchie del cane libere da cerume è importante: per pulirle, potete utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di olio e passarlo delicatamente nella parte esterna del padiglione auricolare dell’animale, non vanno assolutamente usati i bastoncini utilizzati per l’uomo!

Per la pulizia interna dell’orecchio, invece, è preferibile scegliere un prodotto specifico che potrete facilmente trovare presso il vostro negozio di fiducia. Nel caso in cui il vostro cane provi dolore o si gratti continuamente le orecchie è opportuno contattare un veterinario: in questi casi infatti potrebbe trattarsi di un problema più serio.

Per quanto riguarda invece la pulizia dei denti, è utile massaggiare denti e gengive con gli spazzolini per cani, utilizzando un apposito dentifricio oppure un po’ di bicarbonato: una corretta e regolare igiene orale (almeno una volta alla settimana) è indispensabile per contrastare il depositarsi di placca e tartaro e, in concomitanza con una corretta alimentazione, evitare un fastidioso alito “puzzolente”.

Almeno una volta all’anno, la maggior parte dei cani necessita di una pulizia professionale dei denti che deve essere eseguita da un veterinario.

Per aiutare a tenere puliti i denti del cane, è utile fargli mordere degli appositi prodotti che riescono anche a soddisfare la sua naturale voglia di giocare.

E per finire una bella tagliata di unghie!

Oltre alla cura del pelo, delle orecchie e dei denti, altrettanto importante è il taglio delle unghie del cane: unghie troppo lunghe impediscono all’animale di camminare correttamente e possono talvolta provocare dolorose infiammazioni. Le unghie crescono molto in fretta perciò è opportuno controllarle e tagliarle frequentemente specialmente se il vostro cane resta spesso in casa e fa poco movimento. Utilizzando un tagliaunghie specifico, è possibile tagliare solo l’estremità dell’unghia facendo attenzione a non accorciarla troppo: in caso contrario potrebbe sanguinare e causare dolore. L’operazione di taglio dell’unghia deve essere effettuata in modo graduale magari associandola al gioco; è utile inoltre per tenere sotto controllo lo stato di salute delle dita delle zampe all’interno delle quali si potrebbero annidare batteri o germi.